Το Ζαγόρι και η Στέρνα στην Corriere Della Sera

Το Ζαγόρι και η Στέρνα στην Corriere Della Sera

Corriere Della Sera - Sterna, Zagori«l falco volteggia sul pinnacolo di roccia, si abbassa, afferra la preda e si allontana in un cielo scevro di nuvole. Persino troppo blu. Quasi stride con il verde dei boschi che sfuma nell’oro e nei rossi otto-brini, con le saette di sole e ombre che invadono le gole di Vikos: sono tra le più profonde d’Europa, create da uno dei fiumi più puri del continente, il Voïdomatis, affluente dell’Aoos, dalle acque smeraldo e turchesi. E paradiso del rafting. Lunghe 30 chilometri, le gole si inabis-sano tra i 600 e i 1.200 metri e sono un vero monumento naturale. Uno dei tanti dell’Epiro, regione montuosa nel nord-ovest della Grecia, a due ore e mezzo di auto da Salonicco. Tra queste cime che svettano ben oltre i duemila metri, tra queste foreste di abeti e querce, si cela Dodona, sede di uno dei tre grandi oracoli del mondo classico, con il teatro antico meglio conservato della Grecia.»

Πηγή Corriere Della Sera
Το Ζαγόρι και η Στέρνα στην Corriere Della Sera Το Ζαγόρι και η Στέρνα στην Corriere Della Sera Το Ζαγόρι και η Στέρνα στην Corriere Della Sera Το Ζαγόρι και η Στέρνα στην Corriere Della SeraΤο Ζαγόρι και η Στέρνα στην Corriere Della Sera